sabato 20 maggio 2017

CCMS Marathon 2017 - 15 Giugno, Bologna, Italia

Scusate per la lunga assenza, l'ultimo post è di Gennaio.
Ma il tempo è un bene prezioso e a volte bisogna dedicarlo a maggiori urgenze.

Ora però vi annuncio un appuntamento apeciale e vi invito a partecipare in molti.

Per la prima volta in Italia un evento monografico sui Component Content Management System (CCMS), interamente organizzato dalla COM&TEC: la CCMS Marathon 2017.

Come sapete, sono membro del Direttivo COM&TEC e siamo veramente fieri di aver ideato un evento di questo spessore.

6 esperti, riuniti in un’unica giornata, esporranno concrete esperienze applicative nell'uso dei CCMS per la gestione dei processi redazionali più efficaci finalizzati alla produzione di "Intelligent Contents".
6 presentazioni di use case reali, con approcci risolutivi differenti ed incentrati su ambiti applicativi diversi.
Denominatore comune: l'uso di un CCMS per ottimizzare i processi di documentazione tecnica richiesti dall'Industria 4.0.

Tra la fine del 2016 e l'inizio del 2017, ho scritto una serie di articoli sul tema Contenuti 4.0.

Dal 2015 il dibattito ha iniziato a prendere corpo ovunque, specialmente nelle maggiori conferenze internazionali sulla Comunicazione Tecnica:
Contenuti 4.0, Information 4.0, Intelligent Information, Documentazione 4.0, Intelligent Content.

Ma la prima definizione di "Intelligent Content" è del 2008 ed è stata coniata Ann Rockley: "Intelligent content is structurally rich and semantically categorized and therefore automatically discoverable, reusable, reconfigurable, and adaptable." 

Quindi perchè il dibattito su questo tema esplode SOLO nel 2015?

La risposta è allo stesso tempo semplice e complessa, perchè è composta da un mosaico di aspetti, diversi ma complementari, che potremmo riassumere con l'espressione "cultura del contenuto".

Abbiamo avuto bisogno di alcuni anni per capire che è cambiata "l'unità di misura" della comunicazione tecnica: dal "manuale" al "contenuto molecolare", cioè da un oggetto gerarchico-sequenziale-monolitico-finito ad un oggetto di dimensione e granularità variabile, riusabile, aggregabile, configurabile, a cui possiamo associare tag e meta-dati, auto consistente, attivabile in base al contesto, ad un evento o ad un task specifico.

Per chi segue questo blog, non sono tematiche nuove: già nel 2013 avevo scritto una serie di articoli incentrati sul paradigma "dal monolitico al modulare".

Ma ho poi ripreso la tematica da diversi punti di vista e più volte negli anni seguenti: contenuto molecolare, attivabile secondo un approccio task/event/context driven, configurabile, multi-target e multicanale, aggiornabile in real-time e multilingua, che e si sviluppa/integra in tutto il ciclo di vita del prodotto.

E per governare tutto questo, abbiamo bisogno dei CCMS.

Di tutto ciò e di altro ancora si parlerà a Bologna.

Per avere maggiori dettagli, andate sul sito della COM&TEC.
Potete prendere in visione il programma e la lista dei relatori.
E poi, iscrivetevi!

Vi aspettiamo a Bologna il 15 Giugno!
NH Hotel Bologna De La Gare in Piazza XX Settembre, 2 – 40121 Leggi questo articolo...

giovedì 12 gennaio 2017

Un sondaggio per i Comunicatori Tecnici proposto dai colleghi tedeschi

Se avete 5 minuti (giuro, non più di 5), partecipate al sondaggio proposto dai colleghi di Tekom Europe, per fare una "fotografia" della nostra professione.

Questo è la pagina di partenza.

Dentro questa pagina trovate il link al sondaggio.

La prima scelta è quella relativa alla nazione di appartenenza.

Basta selezionare Italy e si parte.


Leggi questo articolo...